5 tecniche per una pancia piatta

(4)

Se desideri veramente ridisegnare la pancia per trasformarla un addome di ferro, non esistono miracoli: uno stile di vita sano è la regola di base, alimentazione bilanciata e sport senza storcere il naso. L’importante è non permette alle brutte abitudini di avere la meglio e usare i giusti accorgimenti. I kg presi da tempo sono difficili da smaltire. Per avere una pancia piatta e perdere le maniglie dell’amore, scopri i 5 trucchi Domyos.

 

Apporti calorici da sorvegliare

Gli uomini hanno la tendenza a soddisfare il prima possibile l’appetito... E questo, spesso, pesa sulla bilancia. A ogni attacco di fame, il frigo se ne ricorda – e anche le calorie! Per combattere la pancetta, basta controllare le abitudini. Senza necessariamente privarti di tutto, concediti qualche piacere ma frena gli ardori. Controlla un po’ più da vicino l’apporto calorico: deve essere adatto all’età e all’attività fisica praticata. Mangia in modo bilanciato e in quantità ragionevoli. L’ANSES (agenzia nazionale francese per la sicurezza sanitaria degli alimenti) ricorda che un uomo tra 20 e 40 anni dovrebbe consumare in media 2.700 calorie al giorno; un uomo tra 41 e 60 anni, 2.500 calorie. Resta all’ascolto del corpo per sapere quando è sazio.

 

Piatto ben pensato

Per perdere le maniglie dell’amore che sono cresciute intorno al ventre, punta su queste semplici nozioni alimentari.

 

Le patatine fritte non sono una verdura…

Basta con i menù grassi davanti alle partite di calcio o dopo una serata passata a bere... Dimentica i grassi cattivi e pensa soprattutto alle verdure, quelle vere. Scegli alimenti che bruciano grassi consumando più calorie per essere digeriti, e che offrono un apporto effettivo all’organismo. Quali sono? Principalmente le verdure fresche, ricche di vitamine e depurative per l’organismo: aglio, carciofi, asparagi, melanzane (antiossidanti, assorbono i grassi), bietole, barbabietole, broccoli, carote, sedano, funghi, cicoria, cavolo, cavolini di Bruxelles, cavolfiore, verza, cavolo rosso, crauti, zucca, cetrioli, zucchine, indivia, spinaci, fagiolini, lattuga, valerianella, mais, rape, cipolle, porri, peperoni, rafani, pomodori. Non hai che l’imbarazzo della scelta!

 

Il potere delle erbe

Metti del verde nel piatto, le erbe aromatiche hanno poteri non sospetti. Provale in tutte le salse: insaporisci tutti i piatti con erbe fresche come coriandolo, prezzemolo, basilico, ecc.: possiedono fibre che permettono di trattenere una parte dei grassi durante la digestione e quindi di impedirne l’assorbimento. Punta soprattutto sulla menta fresca: è molto interessante per l’azione “pancia piatta”  perché attiva la digestione. Una corposa infusione bevuta 1/2 ora prima dei pasti, diminuisce la sensazione di fame limitando l’appetito in modo naturale.

 

Acqua: il nuovo credo

L’aperitivo è uno dei momenti più temibili della giornata: una vera trappola per le maniglie dell’amore… Per  perdere la pancia in eccesso, bisogna frenare la voglia di bibite gassate... e molto zuccherate: una lattina equivale a ingurgitare all’incirca sei zollette di zucchero. Allo stesso modo, anche i superalcolici sono molto calorici, oltre a comportare rischi per la salute se consumati in eccesso. Segui un nuovo credo per la buona riuscita della dieta: l’acqua. Per un  corretto drenaggio dell’organismo, bevine almeno 2 L al giorno. È la soluzione migliore per eliminare rifiuti e tossine dall’organismo, depurare i tessuti e combattere la ritenzione idrica. Un piccolo sforzo per resistere e, nel giro di poche settimane, i cuscinetti non saranno che un cattivo ricordo.

 

Niente di meglio del sonno

Vuoi  avere un punto vita sottile  e perdere la pancia in eccesso? Allora, dormi!  Alcuni ricercatori americani hanno evidenziato un collegamento tra la durata del sonno e il rischio di obesità addominale. Hanno dimostrato che i giovani adulti o gli adulti che trascorrevano meno di 5 ore a notte tra le braccia di Morfeo avevano tendenza ad accumulare grasso viscerale rispetto a quelli che, invece, dormivano da 6 a 7 ore a notte. La ragione? Meno si dorme, più si ha fame, più si producono cellule adipose e meno si brucia. La mancanza di sonno aumenterebbe il livello degli ormoni della fame  (la grelina) diminuendo la produzione di ormoni che danno la sensazione di sazietà (la leptina). Attenzione ai sonni brevi, rischiano di appesantire…

 

Lo sport contro la pancia flaccida

Accentuata dall’età e dal rilassamento cutaneo, la distensione della fascia addominale (grande retto, grande obliquo, piccolo obliquo e traverso) è dovuta innanzi tutto alla mancanza di esercizio. Lo avrai compreso, per  avere una pancia piatta, non ci sono segreti: lo sport è il tuo alleato. L’attività fisica, associata a un regime alimentare sano, è preventiva: più il corpo è muscoloso, più il consumo energetico è importante e più è difficile accumulare massa grassa. Gli uomini hanno la fortuna di perdere peso più facilmente rispetto alle donne; quindi, non esitare: lavora sugli addominali! A questo scopo, un allenamento di forza è eccellente per perdere la pancia in eccesso. Essendo i muscoli addominali  sollecitati, il riposo aumenta il tasso metabolico. Quindi, anche a riposo, brucerai più calorie. Lavora l’insieme dei gruppi muscolari anche se l’obiettivo primario è di perdere massa grassa all’altezza della pancia e di rinforzare la fascia addominale.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Vote
INIZIO PAGINA