LO YOGA IN TUTTE LE SUE FORME

(1)

Disciplina ancestrale nata in India, lo yoga permette di armonizzare il corpo e lo spirito attraverso degli esercizi fisici, delle posizioni e la meditazione. Più che una semplice attività, è spesso un vero e proprio stile di vita che offre la possibilità di prendere piena coscienza di sé, di imparare a conoscere meglio il proprio corpo e di essere in pace con esso.

 

Lo yoga è una pratica composta da numerose vie differenti che corrispondono alle aspirazioni individuali di ciascuno e ai diversi aspetti della nostra natura. Inoltre, in seno alla stessa via esistono diverse correnti. Questa diversità non si traduce in uno svantaggio, anzi, è una risposta alle aspettative personali di ognuno. Ciò avviene poiché non tutti abbiamo gli stessi desideri e bisogni, proprio come esistono diverse varietà di yoga.

 

Sarebbe troppo complesso e laborioso citare tutte le vie dello yoga disponibili. Per questo motivo abbiamo selezionato le principali varietà affinché possiate scegliere quella più adatta a voi... Nulla vieta di provarle tutte per farsi un’opinione completa!

 

Hatha yoga, la via più nota.

Per molti occidentali, lo yoga si limita a questa varietà. Tuttavia, questo è solo uno stile fra tanti. È principalmente caratterizzato da posture e tecniche di respirazione e rilassamento. L’obiettivo dei praticanti è quello di sviluppare la consapevolezza del proprio corpo e della mente grazie alla respirazione. Si tratta di un percorso spirituale che consente di armonizzare e sviluppare delle facoltà psicologiche come la concentrazione o la serenità e delle facoltà corporee come la muscolatura e l’elasticità. Consente di praticare il distacco e di rinforzare i muscoli. È una vera preparazione alla meditazione accessibile a tutti, novizi o esperti, piccoli e grandi.

 

Raja yoga, la via fra meditazione e dinamismo

Questo tipo di yoga, anche conosciuto come Ashthanga yoga, include degli elementi dello Hatha yoga integrati da principi di vita e di meditazione. In questo caso, lo scopo è quello di raggiungere l’espressione più completa dello yoga carattaerizzata dalla sincronizzazione del respiro e dei movimenti. Le posizioni sono molto dinamiche e i movimenti rapidi. Questa via richiede molta elasticità ed energia, un po’ come la ginnastica. I benefici principali sono il rafforzamento muscolare e il rilassamento. È indicato per chi desidera combinare meditazione e dispendio energetico.

 

Bhakti yoga, la via della devozione

Come il Karma yoga e lo Jnana yoga, il Bhakti yoga è una via di realizzazione spirituale. In realtà questa pratica non contiene posture, si tratta unicamente di rituali di riverenza, canti sacri, preghiere... che lo rendono un approccio incentrato sul cuore. È lo yoga dell’amore universale, dell’adorazione, anche se non è una religione propriamente detta. L’obiettivo dei praticanti è di entrare in contatto con l’essere supremo adottando un particolare stile di vita. Questa disciplina è più adatta a chi desidera orientarsi verso la meditazione.

 

Karma yoga, la via del servizio

Questo tipo di yoga viene praticato da molte persone senza che neppure ne siano consapevoli. Infatti, si tratta di dare senza preoccuparsi dei risultati di questo dono. Si offre al prossimo con spirito disinteressato. È quello che spesso fanno i genitori quando regalano qualcosa ai loro figli.

 

Jnana yoga, la via della saggezza e della conoscenza

Questo tipo di yoga consente di sviluppare non la conoscenza dei fatti ma la conoscenza di sé. Permette la scoperta della saggezza della mente e di ciò che sta in fondo alla nostra anima. Si basa sul ritorno alla fonte dei nostri pensieri.

 

Bikram yoga, la via del calore

Questa pratica si basa su 26 posture per riscaldare e stirare i muscoli, i legamenti e i tendini. In una delle sue varianti si realizzano le posture in un ambiente riscaldato a 40º per intensificarne i benefici. Il calore permette infatti di lavorare più in profondità sugli stiramenti. Il Bikram yoga è destinato a tutti a condizione di non avere problemi di saluti legati al calore.

 

Yoga nidra, la via della semi-veglia

Lo yoga Nidra funziona sul principio del sonno yogico comparabile ad uno stato di trance. Si basa sul rilassamento, al limite del sonno, che consente di raggiungere uno stato di semi-veglia cosciente. Il rilassamento mentale è completo e tende a sviluppare la presa di coscienza di sé. Le rappresentazioni di questo tipo di yoga sono le stesse utilizzate in sofrologia. Adatto alle persone stressate che hanno disturbi del sonno o problemi di concentrazione.

 

Iyengar yoga, la via dell’allineamento posturale

Si tratta di una versione più intensa e più rigorosa dello yoga tradizionale. Si basa sull’allineamento delle membra del corpo attraverso una sequenza molto precisa di posture con, a volte, degli accessori come coperte e panchette per non farsi male. Si tratta di un serio lavoro sull’allineamento posturale, il sistema circolatorio e la concentrazione. Uno dei benefici è quello di dare sollievo alla schiena. È maggiormente adatto ai giovani con un corpo tonico e una certa forma fisica.

 

Kundalini yoga, la via del controllo dell’energia

In questo tipo di yoga vi sono delle posture fisse, delle sequenze, degli esercizi di respirazione e dei canti. Il lavoro avviene attorno alla colonna vertebrale. La finalità ricercata dai praticanti è di risvegliare la coscienza di sé attraverso il controllo dell’energia primordiale presente in ciascuno di noi e che evolve lungo la colonna vertebrale. Il Kundalini yoga è destinato a chi conosce già lo yoga.

 

Sta a voi trovare la vostra felicità yogica!

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Vote
Cinghia yoga cotone grigio scuro
5,99 €*
3.90 / 5 49 Recensioni
    YOGA
    conseils-yoga-exercice-exercices-videos-nattes-yoga

    Scopri la stuoia Yoga di Domyos: l'accessorio indispensabile per praticare Yoga, in tutta sicurezza.

    (2)
    INIZIO PAGINA