DANZA: COME EVITARE GLI INFORTUNI?

La danza è una disciplina esigente che richiede sforzo e perseveranza! Esegui una quantità infinita di ripetizioni e temi l'infortunio fatale. È meglio prevenire che curare e minimizzare il rischio di infortunarsi. Ecco tutti i nostri consigli e alcuni buoni accorgimenti da adottare. Per danzare serenamente, segui la guida!

I FATTORI CHE CAUSANO L'INFORTUNIO

La danza praticata a livello amatoriale non causa patologie particolari, tranne gli infortuni dovuti a una tecnica errata.

 

Praticata a un livello più esperto, si è esposti a diversi fattori che possono causare la comparsa di patologie particolari. La principale causa di un infortunio è il ritmo di allenamento. Bisogna assolutamente evitare il sovrallenamento. Bisogna conoscere bene il proprio corpo e sopratutto i propri limiti, per evitare di eseguire una sequenza di ripetizioni con accanimento e creare quindi un affaticamento muscolare. I muscoli non hanno il tempo di recuperare e oltre ad aumentare i rischi di cadute o movimenti errati, non sarai al massimo della performance (mancanza di concentrazione e di energia).

 

È importante avere un equipaggiamento adeguato (scarpe, accessori, protezioni) alla disciplina e alle posizioni da realizzare. In alcune danze è necessario avere delle scarpe che offrono un buon sostegno alla caviglia, un tappetino e delle ginocchiere per proteggersi durante le figure a terra. Equipaggiati bene!

 

Durante i salti, se sei a piedi nudi o con scarpe non adeguate rischi di farti veramente male, non avendo alcuna protezione per ammortizzare l'urto del piede con il suolo.

 

Sappi che anche lo stress può essere un fattore che causa un infortunio. Lascia tutte le tensioni a casa e approfitta dell'allenamento per allentare la presa.

PATOLOGIE E ZONE SENSIBILI DEL CORPO

Le principali parti del corpo rese fragili con la pratica regolare della danza sono: le ginocchia, le caviglie e la schiena (colonna vertebrale).

 

La danza è una disciplina esigente ed è principalmente questa la causa degli infortuni:

il livello di flessibilità richiesto in alcune danze, può essere la causa di dolori articolari alle caviglie, ai fianchi e alle ginocchia.

 

Anche le ripetizioni infinite di alcuni movimenti o posture tecniche possono esserne la causa scatenante. Per esempio, le infinite rotazioni della gamba possono comportare una deformazione del bacino, le posture della danza classica possono influire sulla colonna vertebrale e creare l'iperlordosi lombare (accentuazione della curvatura lombare della colonna vertebrale).

 

In caso di surmenage (stress da iperattività) sono spesso le ginocchia e le caviglie che subiscono in primo luogo. Se accumuli la stanchezza, sei meno attento o meno preciso e un movimento errato non tarda ad arrivare: una storta alla caviglia, lussazione della rotula, lesioni articolari.

Hai sentito parlare della Lisi istmica?  Una patologia causata dalla frattura delle vertebre lombari con conseguente stanchezza. Il sintomo inizialmente è il mal di schiena ma dopo qualche anno può mutarsi in sciatica.

COME PREVENIRE GLI INFORTUNI?

È importante adottare dei buoni accorgimenti per prevenire gli infortuni ed eseguire una pratica performante in totale sicurezza!

 

Ecco i nostri consigli:

  • Realizza un allenamento completo: concediti il tempo per eseguire il riscaldamento e lo stretching. A titolo informativo: per un corso di danza di h 1,30 - 2 ore, inserire 10 minuti di riscaldamento e 10 minuti di stretching.
  • Adotta la tecnica corretta: Nella danza le posture sono importanti, impara a mantenere il giusto allineamento delle diverse parti del corpo, senza caricare troppo sul collo e sulla schiena.
  • Non tralasciare il riposo e i tempi di recupero per dare una boccata di ossigeno al tuo  corpo. Devi conoscere i tuoi limiti e imparare a riconoscere i segnali d'allarme che il corpo ti invia, dagli ascolto!
  • Utilizzare un equipaggiamento appropriato alla pratica: abbigliamento e scarpe adeguate. Utilizzare delle protezioni come gomitiera e ginocchiera. Praticare danza in un luogo adatto.
  • Bere molta acqua! Idratarsi regolarmente, prima, durante e dopo la sessione di danza. Una cattiva idratazione oltre alla riduzione di performance può causare tendinite (lubrificazione dei tendini).
  • Pratica un'attività fitness come complemento: per sviluppare la forza muscolare e la resistenza cardiovascolare. Il corpo diventerà più forte e più preparato agli sforzi da fornire durante gli esercizi di danza.

RITMO D’ALLENAMENTO E RECUPERO

Se rispetti il corpo e i limiti fisici puoi danzare anche tutti i giorni. Bere abbondante acqua e mangiare correttamente. Al minimo cenno di stanchezza, fermati e riposa, ti potrà fare solo bene alla performance. I muscoli hanno bisogno di tempo per recuperare e per permetterti di eseguire le infinite ripetizioni. Ascolta il tuo corpo e non peggiorare il deficit energetico!

 

Se dovessi ricordare solo una regola di quest'articolo: ascolta il tuo corpo! La danza deve essere un momento di massima espressione personale e non una tortura. Vivi la danza come un momento di piacere!

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Vote
DANZA
danse-comment-bien-choisir-sa-tenue

Ti sei appena iscritta ad un corso di danza e ti stai chiedendo qual è l'abbigliamento più adatto? Lasciati guidare seguendo i nostri consigli!

INIZIO PAGINA