DOSSIER VACANZE: ZEN PRIMA DELLA PARTENZA

Ti restano solo poche settimane prima di partire per le vacanze? Un periodo difficile da gestire fra i dossier che devi ancora chiudere al lavoro, le prenotazioni da fare, le piccole preoccupazioni quotidiane... Sei sommerso... Difficile pensare al dolce far niente e immaginarsi su una bella spiaggia se il morale non è dalla nostra parte..

Domyos ti dà qualche piccolo segreto per partire per le vacanze con spirito zen e leggero!

 

Mi limito alle priorità

Prendi il tempo di stabilire una lista di priorità del momento. Metti da parte tutte le cose futili che hai in mente di sistemare prima della partenza. Per evitare di correre senza sosta, stabilisci un planning per organizzarti al meglio e fare le cose nell’ordine giusto. Penserai alle ultime cose da fare più serenamente poiché avrai già sistemato quelle più importanti.

 

Non lascio niente da fare dietro di me

Sul piano lavorativo evita di lasciare il tuo lavoro agli altri mentre sei in vacanza! Organizzati in precedenza per terminare in orario e in tempo, sarai molto più zen se saprai astrarti dall’universo lavoro senza preoccuparti di ciò che ti attende al tuo rientro. Ti sentirai molto meglio se i tuoi dossier sono chiusi, non potranno rimproverarti nulla.

 

Faccio sport

A qualche settimana dal grande trambusto, fai dello sport per ossigenare l’organismo! Nulla di meglio che sfogarsi per lasciarsi alle spalle le preoccupazioni quotidiane. L’attività fisica agisce in modo favorevole sull’umore, ci si ricentra su se stessi e si lasciano da parte le preoccupazioni. 25 minuti di esercizio sono sufficienti all’organismo perché possa secernere delle endorfine, ormoni del benessere e del buon umore. Bisogna darci dentro per liberarsi e allo stesso tempo lasciare parlare il corpo migliorando la propria forma fisica!

 

Mi esercito a rilassarmi

Scopri i nostri trucchi per apprendere a gestire le emozioni e lo stress. Applicando qualche esercizio rilassante ritroverai presto il rilassamento e il benessere!

 

Imparo a respirare in maniera corretta: la respirazione rilassante

Sylvan Baert, dottore in psicologia dello sport e membro del CROPS *, ci spiega l’elemento base di qualunque forma di rilassamento: la respirazione.

 “Molte persone respirano con il torace (inspirando sollevano il petto e chiudono in dentro la pancia). Anziché essere ampia e profonda (respirazione addominale) la respirazione risulta così irregolare (respirazione toracica). Pertanto, il fatto di respirare veramente a fondo procura una reale sensazione di calma e un vero risveglio mentale. Infatti, la respirazione addominale sollecita la parte parasimpatica* del sistema nervoso che permette il rilassamento. È quindi importante apprendere a respirare con l’addome o con la pancia.  ».

 

La scienza parla: la respirazione gioca sui nostri sistemi nervosi autonomi

 

È una constatazione del dottor David Servan-Schreiber. *Quando respiriamo in modo normale e superficiale (con il solo aiuto della cassa toracica), è il sistema nervoso detto simpatico (SNS) che comanda e aumenta la sensazione di ansia. Al contrario, una respirazione lenta e profonda permette al sistema nervoso parasimpatico (SNP) di bloccare gli effetti ansiogeni del sistema simpatico: scatta allora il rilassamento e arriva la sensazione di calma.

 

Altra spiegazione del dott. R. Abrezol: “grazie a questo ritorno alla natura (con la respirazione addominale) il diaframma, fino a quel momento immobile, si abbassa ad ogni inspirazione e si alza ad ogni espirazione. Questo movimento, inesistente quando si respira con torace e spalle, produce un massaggio in profondità all’inspirazione del plesso solare (centro nervoso neurovegetativo che si trova fra l’ombelico e lo sterno) e degli organi addominali interni. Molte angosce sentite a livello del plesso solare spariscono in modo spontaneo”.

 

Esercizio

 

Seduto a terra contro al muro o disteso sulla schiena, realizza questo esercizio (respirazione addominale):

 

  • inspira lentamente e profondamente dal naso
  • metti una mano sul ventre ed espira dalla bocca facendo rientrare leggermente la pancia (spingere volontariamente con la mano per far rientrare la pancia)
  • poi inspira dal naso gonfiando solo la pancia (il ventre si gonfia)
  • soffia lentamente attraverso la bocca (l’espirazione è più lenta dell’inspirazione)
  • Ripeti l’esercizio 3 volte di seguito

 

Sylvain Baert aggiunge che il fatto di controllare la respirazione (circa 6 cicli respiratori al minuto grazie all’espirazione lenta invece di 12-20 cicli in tempo normale) permette di raggiungere la coerenza cardiaca** legata ad uno stato di calma e di rilassamento.

 

 

Mi limito al momento presente

È quella che viene normalmente conosciuta come tecnica di mindfulness (meditazione di consapevolezza). Per capire meglio perché sia necessaria, leggi questa citazione di Leonardo da Vinci: “l’uomo guarda senza vedere, sente senza ascoltare, tocca senza sentire, mangia senza assaporare, si sposta senza sentire, respira senza avere coscienza degli odori o dei profumi e parla senza riflettere”.

 

Allora, partendo da lì... vivere l’istante presente, come funziona? Allenati più volte al giorno a focalizzare pienamente l’attenzione sulla respirazione o su di un oggetto neutro. Ogni volta che senti la mente distrarsi, riportala a questa focalizzazione.

Adottando questo metodo gestirai meglio le emozioni, imparerai a dominarle e ad accettarle. Il punto forte della consapevolezza è che si arriva ad essere presenti a ciò che c’è, ora.

Quindi è deciso, usciamo dalla modalità “pilota automatico” e viviamo l’istante presente per essere rilassati e godere a pieno delle vacanze!

 

Mi immagino in vacanza

Utilizza le tecnica della visualizzazione per rilassarti! Consiste nell’evadere mentalmente in un luogo immaginario o reale (luogo esclusivamente positivo, ricordi gradevoli, vacanze in arrivo).

 

Durante la pratica

Dopo qualche respiro per rilassarsi, pensati in vacanza, su di un’isola paradisiaca o in un ambiente calmo, positivo e gradevole, come se fossi già dolcemente disteso e cullato dal calore del sole. Lascia che questo luogo ti invada come se fossi proprio lì, ci stai proprio bene... Visualizza ogni dettaglio di questo luogo immaginario o reale: colori, contorni, personaggi, mare, palme, sabbia fine... Senti la sensazione del vento, del calore, della sabbia calda sulla pelle. Apprezza la sensazione di benessere, di calma e serenità che ti procura questo luogo..

 

Per andare oltre...

Per chi desidera provare altre tecniche, c’è la sofrologia o il metodo di rilassamento progressivo di Jacobson (esercizi di rilassamento fisico ed esercizi di rilassamento mentale).

Iscriviti a un corso di yoga, di Qi_gong o Tai chi nel tuo domyos club prima della grande partenza e non dimenticare: preoccuparsi non serve a nulla, le vacanze sono fatte per rilassarsi!

 

A parte

Isabelle Ranghino, capo prodotto Wellness di Domyos, ci dà qualche consiglio per partire con la mente tranquilla.

“Che cosa fare per eliminare lo stress prima delle vacanze? Io ho il mio rituale che seguo fedelmente! Eccolo:

  • mi immergo nella natura e ossigeno la mente camminando
  • inizio le mie giornate con 10 minuti di yoga, facendo i 5 tibetani” (ginnastica energetica composta da 5 semplici asana o posture)
  • respiro lentamente con l’addome
  • pratico la coerenza cardiaca per 5 minuti al giorno 
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Vote
YOGA

Che ne dici di liberare il corpo da tutte le tensioni inutili? Per ritrovare la calma e sentirti più “zen”, esegui questi esercizi energizzanti ogni mattina. Il tono è garantito!

(4)
INIZIO PAGINA