L’ATTIVITA SPORTIVA E LE MALATTIE CARDIACHE

(1)

Per molto tempo si è creduto che le persone sofferenti di problemi cardiaci non potessero praticare sport, per non aggravare questi problemi.  Invece, l'attività sportiva può essere benefica per le persone che soffrono di problemi cardiaci, rispettando alcuni principi.

 

Anche se la pratica regolare di uno sport può avere degli effetti positivi sulle malattie cardiache, bisogna prendere qualche precauzione, e soprattutto, consultare un medico prima di iniziare qualsiasi attività.

 

Le malattie cardiache

Le malattie cardiache sono numerose, la più diffusa è la malattia coronarica. Inoltre, esistono diversi tipi di problemi cardiaci :

  • le malattie innate, congenite o genetiche, come le deformazioni del cuore  
  • le malattie degenerative sono causate molto spesso dall'invecchiamento
  • le malattie accidentali.

 

I sintomi dei problemi cardiaci sono diversi. Bisogna stare attenti a tutti i disturbi che possono rivelare una malattia cardiaca : dolori al petto (costrizione, oppressione, schiacciamento…), eccessi di traspirazione, mal di testa, nausea, vertigini, palpitazioni, fitte, dispnea anormale, sincopi, stanchezza, grande debolezza, disturbi del sonno, edemi...

 

Associare lo sport ai problemi del cuore

Contrariamente ad alcune idee diffuse, le persone che soffrono di malattie cardiache possono praticare un'attività fisica, rispettando alcune regole.

 

Se si è soggetti a problemi cardiaci, lo sport da praticare deve essere adatto allo sforzo che il cuore può fornire. Solo a questa condizione si può realizzare un'attività sportiva.In questo caso, permette di rimettere il cuore a lavoro e di ridurre gli altri fattori di rischio di incidenti cardiaci, come diabete o obesità. 

 

Le attività fisiche raccomandate per i pazienti affetti da malattie cardiache sono la camminata, il running praticato moderatamente, la bici, il nuoto e le ginnastiche dolci, come lo yoga.  30 minuti di camminati 3 volte a settimana, con un ritmo normale e su terreno pianeggiante, permette di migliorare il rendimento della pompa cardiaca di circa il 12% !

 

Prendere delle precauzioni

In generale, tutti gli sportivi devono prendersi cura del proprio cuore, consumando poco alcol ed evitando il tabacco. Anche se non si soffre di problemi cardiaci, stare attenti e fare attenzione ai sintomi di questo tipo malessere all'arrivo della quarantina.  Se si pratica sport a livello intensivo, fare un check-up medico dai 35 anni per gli uomini e dai 45 anni per le donne. I malati di cuore devono essere particolarmente prudenti e attenti ai minimi disturbi durante l'attività fisica.

 

  • Equipaggiarsi di un cardiofrequenzimetro per controllare il cuore durante lo sforzo.
  • Eseguire il riscaldamento, 10 minuti prima e dopo l'allenamento.
  • Idratarsi sufficientemente, prima, durante e dopo l’attività fisica.
  • Evitare ogni attività intensiva con temperature esterne inferiori a -5°C, o superiori a 30°C.
  • Interrompere o moderare lo sforzo al minimo disturbo.
  • Segnalare al proprio medico ogni dolore, ogni disturbo, ogni palpitazione, ogni malessere sovvenuto durante o dopo lo sforzo.

 

I benefici dello sport sulle malattie cardiache

Lo sport fa sempre bene per il cuore. Se non si hanno problemi cardiaci, lo sport permette di sviluppare il cuore, di renderlo più forte, più resistente e meno sensibile agli effetti dell'invecchiamento.

 

Le persone che soffrono di malattie cardiache vedono diminuire le loro capacità fisiche e perdono spesso fiducia in se stessi. Uno sport adeguato, praticato regolarmente, può permettere una riabilitazione cardiaca secondaria e può ridare fiducia nelle proprie capacità.

 

L’attività fisica può aiutare il cuore in caso di :

 

  • cardiopatia ischemica o angina pectoris : lo sport può diminuire il lavoro del cuore e migliorare la vascolarizzazione per evitare di farlo soffrire
  • insufficienza cardiaca : lo sport aiuta ad aumentare le capacità di gittata della pompa cardiaca e a migliorare l'apporto di ossigeno nei muscoli
  • trapianto di cuore : un'attività fisica leggera può migliorare le capacità di adattamento del cuore trapiantato al lavoro dell'organismo, lottare contro gli effetti secondari del trattamento anti-rigetto e sviluppare le capacità funzionali del corpo.

 

Non dimenticare: è fondamentale consultare il medico prima di iniziare un'attività fisica. Lui solo potrà consigliarti.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Vote
Cyclette COMFORT
299,99 €*
4.20 / 5 14 Recensioni
    Tapis roulant ESSENTIAL RUN
    399,99 €*
    4.30 / 5 48 Recensioni
      MULTISPORT
      conseils-multisports-corps-sante-evaluez-votre-coeur

      Quando si esegue uno sforzo è necessario ascoltare il proprio corpo. Ecco un test che consente di valutare la condizione fisica generale, e sopratutto quella del cuore.

      (9)
      INIZIO PAGINA